In Sea
Share with your friends










Inviare

Dai Nostri Partner

malpensa-express
E entro l’anno il Malpensa Express arriverà anche al Terminal 2

Il grafico mostra l’indice di accessibilità diretta delle 15 città europee con i migliori collegamenti aerei. Si tratta di un indicatore statistico che combina due variabili: con quante altre città e continenti è collegata direttamente per via aerea e la frequenza dei voli da e per queste altre città.

Da Malpensa e Linate molti voli diretti per tutto il mondo

Gli aeroporti “hub”  sono quelli che fungono da base per una compagnia aerea, che ci porta i passeggeri in transito dai voli a corto e medio raggio ai voli intercontinentali. Le città servite da un hub (in grigio) tendono ad avere un indice di accessibilità più alto, perché la compagnia che le usa come “base” le collega direttamente a tutti gli altri aeroporti che utilizza. Gli  aeroporti “non hub” sono definiti P2P (point to point). Un alto indice di accessibilità significa che sono utilizzati da molte compagnie di tutto il mondo, per cui le città vicine (in blu) finiscono per avere comunque tanti voli diretti e frequenti.
E’ questo il caso di di Milano (in rosso), che ha un indice di accessibilità di 27, il più alto tra le città servite solo da aeroporti P2P in Europa. Batte anche alcune capitali come Helsinki (26) , base di ben quattro compagnie: Finnair, Jet Time, Nordic Regional Airlines e TUIfly Nordic, Bruxelles (23), Copenhagen ( 22) e Vienna (17).

A fine anno, il Malpensa Express arriverà anche al Terminal 2

Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Milano, dopo che Alitalia ha trasferito il proprio hub a Fiumicino, è riuscita ad attrarre a Milano molte compagnie aeree, grazie a importanti investimenti. Dopo aver ristrutturato il Terminal 1, dedicato alle compagnie “di bandiera” si sta dedicando a migliorare anche i servizi del Terminal 2, utilizzato soprattutto per i voli charter e low cost e che ha un flusso di passeggeri di oltre 6 milioni all’anno.
Entro la fine del 2016, il Malpensa Express, il treno di Trenord, che collega l’aeroporto alle stazioni ferroviarie Cadorna e Centrale, raggiungeranno anche il Terminal 2, attualmente servito solo da pullman e navette. Il costo complessivo del prolungamento è di 115 milioni di euro: 31 milioni arrivano da Regione Lombardia, 45 milioni dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 23 dal co-finanziamento dell’Unione Europea e 16 milioni dalle casse di Sea. Il percorso tra i due Terminal richiederà meno di 4 minuti e sarà effettuato da almeno 250 treni al giorno, con una frequenza media di un treno ogni 6 minuti.

I dati si riferiscono al 2015
Fonte: SEA

Leggi anche:
Malpensa, un aeroporto dove restare

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca