In Hot Topic, Terrorismo

Armi, cresce la spesa per la difesa e per l'esercito in Italia

Il budget del Ministero della difesa supera i 20 miliardi: è l’1,20% del Pil

La spesa per armi e soldati in Italia raggiungerà quest’anno i 20,2 miliardi. Era già aumentata del 10,63% anche l’anno scorso. Se guardiamo al prodotto interno lordo, il Ministero della Difesa ci costa l’1,20%.

La cartina mostra la situazione in Europa secondo due indicatori: la percentuale della spesa militare sul prodotto interno lordo nel 2017 e l’aumento o la diminuzione rispetto al 2014. Come si vede, in Italia il budget della difesa vale l’1,20% del Pil in aumento dello o,o6%.

La difesa ci costa sempre di più

La spesa pubblica destinata al ministero della Difesa è quindi in aumento: era pari a 17,7 miliardi di euro nel 2016 e raggiungerà quest’anno i 20,2 miliardi (più di 54 milioni al giorno) con una crescita di 2,5 miliardi in un solo anno.

L’aumento è distribuito fra le spese per l’Arma dei Carabinieri (+ 429,6 per un totale di 6.52 miliardi quest’anno) e per le Funzioni Esterne (+23,2 milioni arrivando 141,1). Per le Forze Armate, invece, il budget prevede quest’anno 13,212 miliardi.

La suddivisione delle spese della Funzione Difesa vede il 74,2 per cento destinato al Personale (cioè al pagamento degli stipendi), il 16,2 agli investimenti, cioè l’acquisizione nuovi equipaggiamenti e solo il 9,6% a manutenzioni, carburante e addestramento. Nel 2017, l’Italia spenderà per l’acquisto di armi, munizioni, missili, mezzi militari e artiglieria pesante ben 5,6 miliardi di euro, ossia 15 milioni al giorno.

Armi, cresce la spesa in (quasi) tutta Europa

L’aumento complessivo dei paesi Nato è del 2 per cento (vedi la cartina) e nell’Europa centrale le spese per la difesa sono cresciute complessivamente del 2,4 per cento.

Più marcato è l’aumento in paesi Nato come i Baltici (Lituania, Estonia e Lettonia) o la Polonia, dove probabilmente è aumentata la percezione del pericolo di varie minacce, dalla politica di Putin all’immigrazione all’Isis.

Guarda la puntata di #Truenumbers dedicata al commercio di armi

Ecco invece chi ha tagliato la spesa militare

Ci sono però delle eccezioni. La spesa è calata in Portogallo, Irlanda e Regno Unito ma anche in Germania e in Belgio.

I dati si riferiscono al: 2107

Fonte: Parlamento Europeo

Leggi anche:

La Difesa ci costa 20 miliardi l’anno (e cresce)
Trump potenzia l’esercito con 52 miliardi
Quanto si risparmia con l’euro-esercito

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca