In Notizie curiose

Il 19% degli italiani si dichiarava “felice della vita”. Nel 2016 lo ha detto solo il 16,6%

Il grafico mostra la percentuale di italiani che si dichiarano “molto soddisfatti” della vita che conducono. La domanda ci è stata fatta la prima volta nel 1973 e l’ultima nel 2016.

Gli anni più belli

Gli italiani erano felicissimi nel 1991. Cos’era successo? Finisce la Guerra del Golfo, e, qui da noi, la Samp vince il suo primo scudetto, ma non sembrano motivi sufficiente a spiegare tanto entusiasmo. Altri periodi felici sono stati il 1996 (17%) e il 2001 (16%).

La grande depressione

L’ultimo anno bello sembra essere stato il 2006 (14% di soddisfazione massima) poi più nulla, depressione totale con un tonfo nel 2008 (la crisi?) e nel 2011 (sempre la crisi? non è possibile), quando la percentuale è scesa al 4%. Oggi i felici e contenti sembrano essere un pochino di più, 6%, ma una cosa è certa: gli anni del 1991, per chi li ha vissuti, devono essere stati davvero straordinari.

Che cosa è successo nel 1991

Tra gli eventi notevoli del 1991, occorre citare l’uscita dell’ultimo album musicale che vede i Queen tutti insieme, prima dell’uscita dalle scene del leader del gruppo Freddy Mercury. Sempre nell’ambito dello spettacolo, esce il film “Il silenzio degli innocenti” ma, soprattutto, il 1991 è convenzionalmente ritenuta la data di nascita di Internet.

Il ricercatore del Cern Tim Berners-Lee decide di condividere i documenti scientifici tra studiosi sviluppando un software basato sul concetto di ipertesto; un concetto prima del tutto sconosciuto. Berners-Lee decide di chiamare questo sistema World Wide Web e il sito che mette in rete è il primo della storia.

I dati si riferiscono al: 1973 – 2016

Fonte: Eurobaromentro, Commissione Europea

Leggi anche:

I nostri giovani sono i più infelici d’Europa

 

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search