In Crisi&Ripresa

Quanti sono i dipendenti pubblici?L’impiego statale conviene: dal 2005 scendono i posti (-6%) ma nel privato va anche peggio

L’occupazione nel settore pubblico in Europa rappresenta un quarto di tutta la forza lavoro dipendente ma varia ampiamente tra gli stati: sono pochissimi gli statali in Germania (14% del totale), a Cipro, in Olanda e in Grecia Paesi Bassi, Grecia (tutte sotto il 20%). Al contrario, in Svezia, Slovenia, Finlandia quasi un impiegato su due (40,5%) lavora nel pubblico.

Il grafico mostra, per ogni Paese, la percentuale di impiegati pubblici rispetto al totale dei dipendenti. Ma non solo: confronta anche la situazione di oggi (istogramma blu) rispetto a quella del 2010. In Italia, per esempio, in cinque anni gli statali sono aumentati dell’1% rispetto al totale e oggi rappresentano il 27,5% di tutta la forza lavoro impiegatizia. Ma attenzione: in numero assoluto sono diminuiti. Insomma, meno lavoro per tutti, meno statali e meno privati, ma in proporzione il pubblico ha retto meglio e in proporzione è cresciuto.

In Grecia hanno tagliato il 45% degli statali, in Lussemburgo sono aumentati del 32%

I dipendenti pubblici aumentano o diminuiscono?La dimensione del settore pubblico in Europa è rimasta stabile dal 2010 ad oggi. Il grafico mostra l’aumento o la diminuzione della forza lavoro pubblica rispetto al 2005. In Italia per esempio gli impiegati dello stato sono scesi del 6% in valore assoluto (anche se in rapporto al totale degli impiegati sono di più, vedi sopra). I cali  più notevoli si sono registrati però in Grecia (-45%), a Cipro (-28%) e nei Paesi Bassi (-24%). L’aumento maggiore di statali è avvenuto invece in Ungheria (+17%), nel Regno Unito (+18%), in Francia (+21%), Lussemburgo (+32%) e Malta (+34%).

In Europa (non da noi), meno pubblico e più privato

L’occupazione totale in Europa è aumentata tra il 2010 e il 2015: da 45.407.000 a 45.211.000 lavoratori. In media però ci sono più privati: il settore pubblico infatti è leggermente diminuito (-0,4%) mentre il privato è aumentato, da 118.770 a 121.542 impiegati (+2,3%). La quota di occupazione del settore pubblico sul lavoro dipendente totale è diminuita dal 25,7% al 25%, mentre la quota di posti di lavoro del settore privato è rimasta stabile al 67,3%.

I dati si riferiscono al: 2015
Fonte: Parlamento Europeo

Leggi anche:

Tutti i numeri dell’assenteismo a Napoli
Assenteismo, tutti i dati del Comune di Roma

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search