In Hot Topic
Share with your friends










Inviare

delinquenza-minorile

Dramma finlandese: il tasso di delinquenza minorile è spaventoso: 3.444

Dalle statistiche più recenti la criminalità minorile in Europa occidentale varia molto da Paese a Paese. Il grafico confronta i dati di Paesi in base al tasso di delinquenza minorile. Questo indicatore considera il numero di minori di 18 anni arrestati o fermati dalle Forze dell’ordine ogni 100mila loro coetanei, i dati si riferiscono a tre anni: 2009, 2010 e 2011.

In Italia più di 32 mila fermi

Il problema sembra più grave in Finlandia, dove nel 2011 il tasso di delinquenza minorile è stato 3.444, vale a dire 37.320 minori arrestati o fermati. In Italia, il numero di minori arrestati o fermati non è stato molto più basso: 32.207. Se si considera però il tasso di delinquenza minorile si vede che il problema minorenni e crimini è molto meno grave: 312. In Finlandia ci sono molti meno minori rispetto all’Italia, ma questi giovani finiscono per avere a che fare con forze dell’ordine molto più spesso dei nostri.

La yob culture inglese

Si noterà che mancano i dati dell’Inghilterra. Il Regno Unito non li ha forniti all’Unodoc, l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa di giustizia. Nel Paese di Sua Maestà, proprio in quegli anni, i media hanno parlato molto dell’emergenza criminalità minorile e addirittura di “yob culture”, cioè di una sottocultura criminale molto diffusa tra gli adolescenti. I dati sul tema però sarebbero difficilmente confrontabili, perché nel Regno Unito si più essere arrestati o fermati a partire dall’età di 10 anni, mentre nella maggior parte dell’Europa, Italia inclusa, l’età minima è di 14 anni.

In Spagna i dati sono incoraggianti

L’Italia si trova nella parte bassa della classifica, con  312 arrestati o fermati nel 2011  ogni centomila minori, circa il 3% di tutte le persone arrestate o fermate. Anche in Spagna, malgrado ogni tanto la stampa parli di bande di ragazzini incontrollabili nei luoghi di villeggiatura, i dati sono stati ancora più bassi: 237 minori arrestati su 100.000 coetanei. Il problema invece è stato grave in Francia e in Germania, dove i dati sono stati rispettivamente 1.489 e 1.598, cioè più del quadruplo rispetto alla Penisola.

I minori detenuti

I giudici, un po’ in tutta Europa, tendono a evitare il più possibile di mandare i minori in carcere e preferiscono misure alternative. Per questo, i dati delle carceri minorili in Italia sono bassi: nel 2011 dei 32.207 minori arrestati o fermati, solo 1.246 sono finiti in carcere. Di questi, la componente femminile è stata circa il 10%.

I dati si riferiscono al: 2009-2011

Fonte: UNODC; Ministero della Giustizia

Leggi anche: Italia, oltre 14 mila bambini in comunità
In Turchia l’esercito dei bambini detenuti

 

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca