In Hot Topic

Il presidente presenta la sua “Finanziaria”. Nel 2019 il deficit federale sarà di 1.200 miliardi

Donald Trump ha presentato la sua “Finanziaria” la cui principale caratteristica è un aumento eccezionale del deficit federale che l’anno prossimo dovrebbe raggiungere i 984 milioni di dollari.

Il debito pubblico americano

Nel 2019, in base alle prime analisi compiute dai think tank americani, nel 2019 il deficit federale dovrebbe sfondare il muro dei mille miliardi di dollari toccando quota 1.200 miliardi, un livello che non si era mai visto nella storia americana. Il deficit aumenterà a causa della crescita delle spese (e anche per un previsto calo degli introiti fiscali come Truenumbers ha spiegato in questo articolo) divise in due grandi comparti, le spese militari e le spese non militari. Nel grafico sopra è indicato l’aumento delle spese per questi due comparti fino al 2019.

Il calo delle tasse

A proposito di tasse. Se i capitoli della riforma fiscale di Trump, che comporta un taglio delle tasse praticamente per tutte le categorie di lavoratori americani dovessero essere confermate anche oltre i 10 anni di vigenza, come è previsto, intorno al 2023 il debito pubblico americano sfonderà un altro muro: quello del debito pari al 100% del Pil. Nel 2027 è previsto arrivi addirittura al 109% rispetto al Pil. In questo articolo Truenumbers ha spiegato a chi appartiene davvero il debito pubblico americano.

Il debito pubblico è sostenibile?

Su che base Trump basa la sua fiducia riguardo la sostenibilità del debito pubblico americano? Essenzialmente sugli effetti positivi che la sua riforma fiscale avrà sull’economia. L’Amministrazione, infatti, prevede una crescita annuale del Pil del 3,1% per i prossimi 3 anni anche se la Federal Reserve, in dicembre, aveva previsto una crescita di solo il 2,2% mentre i think tank più ottimisti si spingevano fino a pronosticare un più 2,4%.

La crescita dovrebbe essere guidata soprattutto da un massiccio programma di investimenti pubblici: per strade, ponti e porti è prevista una spesa di 200 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni, 44,9 dei quali da spendere entro il 2019. Secondo le previsioni del presidente, questi investimenti sono in grado di generare ulteriori investimenti da parte dei privati compresi tra 1.500 e 1.700 miliardi di dollari.


Oltre al taglio di 1.800 miliardi per i programmi di assistenza, tra i quali quella sanitaria, Trump prevede di concedere al Department of Homeland Security, che si occupa di immigrazione, soprattutto quella illegale, 3,4 miliardi in più quest’anno.

I dati si riferiscono al: 2017-2019

Fonte: Congressional Budget Office

Leggi anche: Quante tasse page l’1% degli americani più ricchi

Che fine hanno fatto i lavoratori americani?

Share with your friends










Inviare

Commenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca