In Futuro&Tech

Investimenti a i 5,6 miliardi di euro nel 2016, tre quarti del totale italiano

Nel 2016 l’attività di venture capital e private equity in Lombardia ha registrato una forte espansione. Gli investimenti indirizzati a imprese lombarde hanno raggiunto i 5,6 miliardi di euro, quasi tre quarti del totale nazionale e in crescita del 73% rispetto al 2015. E l’incidenza sul Pil regionale è stata pari all’1,5%, quello nazionale si è fermato solo allo 0,5%.

Tutte le operazioni di private equity in Lombardia

Complessivamente, nell’ultimo decennio sono stati realizzati in Lombardia più di un migliaio di interventi, per un flusso di oltre 20 miliardi, poco più della metà del totale nazionale. Il grafico (sopra) mostra il numero di operazioni dal 2007 al 2016.

Dove investono i venture capitalist?

Tre quarti delle risorse finanziarie sono state indirizzate verso imprese mature. La gran parte di tali investimenti ha riguardato operazioni di acquisto (buy out) di un pacchetto di maggioranza. Si è trattato di operazioni caratterizzate da importi medi elevati.

Le iniziative finalizzate a sottoscrivere quote di minoranza nel capitale di rischio (replacement) o a ristrutturare aziende in dissesto finanziario (turnaround) sono state invece di dimensione più contenuta.

Gli importi investiti in imprese ad alto potenziale di sviluppo (expansion) sono stati pari al 13% del totale, con un sensibile aumento negli anni recenti. L’obiettivo di queste operazioni è stato accrescere i mercati di sbocco e/o la gamma dei prodotti delle aziende.

Gli investimenti destinati a imprese nei primi stadi di sviluppo (early stage) hanno assorbito solo l’1% delle risorse e sono stati frazionati in un numero elevato di operazioni.

Il ruolo dei Business Angels e le giovani start up

Dall’analisi di Private Equity Monitor e Venture Capital Monitorun su campione di 286 investimenti effettuati in Lombardia, tra il 2011 e il 2015  è risultato che la quota di partecipazione acquisita negli interventi di buy out e turnaround è stata mediamente superiore all’80%.

Nelle operazioni di early stage l’investitore ha acquisito, in media, poco più di un terzo del capitale dell’impresa. In questo comparto, un ruolo di rilievo è stato svolto dai business angels, che hanno coperto circa un quarto del mercato regionale.

Le imprese target delle operazioni di early stage si sono caratterizzate per essere aziende giovani (il 705 era in attività da meno di tre anni), con un fatturato medio annuo attorno ai 700mila euro. Gli altri investimenti hanno riguardato imprese mature con un fatturato medio di circa 80 milioni.

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Banca d’Italia

Leggi anche:

In Lombardia non ci sono più i lavoratori di una volta

Le imprese in Lombardia non sono innovative

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search