In Notizie curiose

La classifica delle star in base al giro d’affari. La prima donna? Scarlett Johannsson: 3,5

Harrison Ford da solo vale 4 miliardi e 871 milioni di dollari. E’ quanto hanno incassato i film che lo hanno visto protagonista solo sul mercato americano da quando ha iniziato a fare l’attore fino al gennaio del 2017.

Star Wars e Indiana Jones

La maggior parte degli incassi derivano da due saghe, due successi planetari: Star Wars e Indiana Jones che gli hanno permesso di arrivare in testa alla classifica degli attori che fatturano di più.

Harrison Ford è riuscito, nella sua carriera, a produrre un giro d’affari di poco inferiore a quello annuale delle Ferrovie dello Stato, che è di poco più di 5 miliardi.

Quello che colpisce è che bisogna scendere alla nona posizione per trovare un’attrice, si tratta di Scarlett Johannsson che ha guadagnato un posto tra le maggiori attrici del mondo senza partecipare mai a nessuna vera e propria saga: a differenza di Ford, quindi, gli oltre 3,5 miliardi di dollari (sempre solo sul mercato americano) che ha “fatturato” sono il frutto della sua partecipazione a decine di film singoli.

Dopo Harrison Ford c’è Samuel L. Jackson, straordinario attore di colore, spesso spalla di Bruce Willis, ma altrettanto spesso protagonista assoluto di pellicole indimenticabili come “Die Hard-Duri a morire”. Jackson vale qualcosa come 4,860 miliardi di dollari, poco meno di Harrison Ford, pur non avendo la fama planetaria del primo. Il terzo posto è occupato da Tom Hanks, che conta al suo attivo decine di film diventate delle icone della cinematografia mondiale come “Forrest Gump”, “Philadelphia” e “Salvate il soldato Ryan”.

Manca Al Pacino

Quasi 4,5 miliardi sono da attribuire a Morgan Freeman, amatissimo in patria, protagonisti di film come “A spasso con Daisy” e “Le ali della libertà”. Stupisce, piuttosto che un’icona del cinema americano come Robert De Niro compaia solo in quattordicesima posizione con “solo” 3,2 miliardi di fatturato e che addirittura, Al Pacino non compaia nemmeno nella classifica.

Ultimo, infatti, è Matt Damon, che ha iniziato la sua carriera di attore piuttosto giovane riuscendo ad essere l’attore principale di una trentina di lungometraggi in poco più di 15 anni. Damon vale per l’industria cinematografica 3,1 miliardi di dollari, poco meno di Stanley Tucci, di origini calabresi, che ha iniziato la sua carriera all’inizio degli Anni ’80 partecipando, tra gli altri film, a “L’onore dei Prizzi”. Finora ha fatto fatturare a Hollywood 3,123 miliardi di dollari.

I dati si riferiscono al: fino a gennaio 2017

Fonte: Box Office Mojo

Leggi anche: Così gli americani vincono nei cinema europei

Sussidi al cinema, inutili anche a Hollywood

 

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search