In Hot Topic

Quanti malati di alzheimer nel mondo

I numeri dell’emergenza che colpisce una persona ogni 3 secondi (e non esiste cura)

L’Alzheimer è  considerata una delle emergenze del futuro: nel mondo sono 47 milioni le persone colpite, un numero  destinato a salire a 131 milioni entro il 2050. Ad oggi non esistono cure, solo qualche terapia per alleviare i sintomi. Tutte le case farmaceutiche ci stanno provando, perché trovare la medicina giusta significa assicurarsi enormi guadagni. Ma i risultati non arrivano. Dei 244 composti sperimentati in 413 trial dal 2002 al 2012, solo 14 sono possono diventare delle terapie. L’ultimo test, su cui sono state investite più risorse (e più speranze) è fallito. Il farmaco Solanezumab, messo a punto da Ely Lilli e considerato tra i più promettenti contro l’Alzheimer, non ha superato i test clinici di fase 3. Quindi non entrerà in commercio.

Malti di Alzheimer in Europa e nel mondo

Il grafico mostra il numero di anziani che soffrono di demenza e la crescita prevista in futuro. In Europa, soffrono di Alzheimer 10 milioni di persone, un numero che è destinato quasi a raddoppiare (18,6 milioni) entro il 2050. Il tasso di crescita diventa però pericolosamente esponenziale in Asia: qui si passa da 22,9 milioni di malati oggi a 67,2 milioni nel 2050.

E’ un mondo di vecchi

L’aumento delle malattie croniche come la demenza è determinato soprattutto dall’aumento dell’aspettativa di vita, che sta determinando una rapida crescita numerica della popolazione anziana. Tra oggi e il 2050 si prevede che il numero di persone anziane che vivono nei paesi ad alto reddito crescerà del 56%. Nei paesi a reddito medio-alto l’aumento previsto è invece del 138%, in quelli a reddito medio-basso è del 185%, mentre nei paesi a reddito basso la crescita stimata è del 239%.

Un malato di Alzheimer ogni 3 secondi

Su scala mondiale si registrano quasi 10 milioni di nuovi casi all’anno di Alzheimer, vale a dire un nuovo caso ogni 3,2 secondi.  L’anno scorso, per esempio ci sono stati  4,9 milioni  di nuovi casi di demenza (il 49% del totale) in Asia, 2,5 milioni (25%) in Europa, 1,7 milioni (18%) nelle Americhe, e 0,8 milioni (8%) in Africa.

I dati si riferiscono al: 2016 – 2050 (stime)
Fonte: Alzheimer’s Disease International (ADI)

Leggi anche:

Italiani, vita lunga salute breve
I veri guadagni delle case farmaceutiche
Tutto il mondo è in mano ai vecchi

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search